Presentazione

Il progetto unisce l’urgente necessità di porre rimedio alla produzione di e-waste difficilmente riciclabile ed altamente inquinante (+2% all’anno secondo il report “Circular economy action plan – For a cleaner and more competitive Europe” Parlamento Europeo), il bisogno di hardware a basso costo di associazioni e famiglie in difficoltà emerso durante la pandemia e la naturale propensione per l’informatica di molti ragazzi con la sindrome dello Spettro Autistico e di Asperger.

Mette in network Gruppo Asperger Veneto e Sportello Autismo Treviso, HOLOS IS srl che fa interventi per persone autistiche e con disabilità intellettiva-, Ambimente -incubatore di buone pratiche formato da cittadini sensibili alle problematiche ambientali-, Contarina S.p.A. e ISF per avviare un percorso di gestione RAEE e formazione al trashware: Trash come rifiuto e Ware come hardware. Che passa così dalla discarica alle mani sapienti e precise dei ragazzi autistici che, formati dai tecnici di ISF e dai formatori Contarina e Ambimente a piccoli gruppi direttamente a scuola, in PCTO, con il supporto degli psicologi di GAV, SAT e Holos, acquisiranno competenze digitali di II livello e specifiche su corretto smaltimento del RAEE, riuso creativo della plastica per stampa 3D, ricondizionamento di materiale tecnologico, uso intelligente dei social per fare cittadinanza attiva. Holos si rende disponibile, affiancando i diversi operatori del settore, ad individuare percorsi personalizzati per agevolare un futuro inserimento lavorativo dei ragazzi che parteciperanno al progetto.

Il percorso sarà un’occasione di sensibilizzazione sul corretto smaltimento del rifiuto tecnologico e sul diritto alla riparazione e all’aggiornamento del software obsoleto. Il tutto per diminuire la produzione di e-waste, spazzatura elettronica, che ha un alto tasso di cancerogenicità per gli uomini, gli animali e le piante: per un pc da 17 pollici sono necessari ben 240kg di carburante fossile! L’hardware ripristinato, buono per altri 4/6 anni e capace di svolgere tutte le sue funzioni in modo efficace, sarà infine donato ad associazioni o persone che ne hanno bisogno generando un sistema virtuoso di sviluppo e un’economia circolare digitale.

Presentazioni

Rassegna stampa